La Cometa (Hale-Bopp)

cometa

Articolo letto 277 volte

Poesia ispirata alla cometa Hale-Bopp che attraversò i nostri cieli nel 1998

E si espanse attorno a me l’infinito esistere
catapultandomi nella dimensione altra
Non credevo che tanto ghiaccio potesse ardermi
e l’energia blu riempirmi l’anima
Tanto che per un attimo anche’io
sentii disciogliermi
precipitando e illuminando il cielo

(20.04.1998, Storia d’un leggero vento d’aprile)

Forse ti interessa...

Il mio rispetto per la natura

2010-08-11 18:42:22
megalis

1

Come darmi torto

2009-03-01 13:45:24
megalis

1

… sospirate vacanze estive

2010-08-07 16:36:56
megalis

1

Avvisi

2010-07-30 07:04:15
megalis

1

Il primo Liebster non si scorda mai

2017-09-13 19:38:41
megalis

1

Come uno scrittore sopravvive al suo blog

2017-05-13 20:33:26
megalis

1

Storie di contagiosa gentilezza

2017-07-02 19:21:47
megalis

1

Pensiero d’Inverno in Autunno

2009-10-19 11:16:16
megalis

1

Megalis è lo pseudonimo di Giuseppina Ricci.
Nata quasi per caso in una città di mare nella primavera del millenovecentosettantatre, abito a Roma dove lavoro come consulente informatico. Scrivo perché ne sento il bisogno come dell’acqua e dell’aria, ma una sola passione non mi basta e così mi nutro di mille interessi che lascio confluire nelle mie storie. Ancestrale il richiamo della natura, dettato dalle mie origini abruzzesi, passeggiando nei boschi pratico l’arte di liberarmi del superfluo, parlare col vento è il miglior antidoto alla pagina bianca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *