E poi te ritrovi ar Trullo…

E non te lo aspetti, perché ti raccontano il Trullo come quella zonaccia de Roma piena de monnezza e de gentaja che te spara, te ‘nfila la droga nelle tasche o te sfila il portafoglio dalla borsa.

E invece, vagabondando fra le vie assonnate nel meriggio di un marzo di primavera, mi si paventa innanzi la meraviglia.

Continua a leggere E poi te ritrovi ar Trullo…

Torquato: storia di un bibitario

… un uomo, che con il suo furgoncino portava da bere per le vie dei paesi della Marsica: giù nelle valli, su per le montagne.

Una persona che ho conosciuto attraverso i racconti della gente, nel giorno in cui si piangeva la sua morte. Quel giorno il paese era pieno di peros e che camminavano silenziose nell’afa d’agosto.

Torquato, dedico a te questa poesia, avrei preferito acquistare una bottiglia di gazzosa e parlare un po’ con te. Sarà per un’altra vita.

***

Continua a leggere Torquato: storia di un bibitario

Vortice

Ed è lo stesso vortice
a spolverarmi il cuore
nel corso di una vita
incostantemente gelida
Potevo avere il mondo
al primo quarto di secolo
invece manca la madre
del mio distratto insieme
E manca un po’ dovunque
euforia
Il vuoto non si nutre
che della mia anima
lasciando polvere giacere
pressocché immobile

(26.03.1998, 
Storia d’un leggero vento d’aprile)

Qualcosa sulle labbra

Amore, cos’hai sulle labbra?
Tenera corolla
ti distingue da me
quel sospiro
beffeggiato da crini ribelli
Ho perso il sonno, amore
e la voglia
di ricordare sogni
Hai qualcosa sulle labbra
ch’è mio
e prima o poi me lo riprendo
con le mie labbra
a morsi, amore mio

(01.06.2001, www.larosadiversailles.it)
(01.06.2001, Storia d’un leggero vento d’aprile)

Un amore

Una poesia dedicata a tutte le donne che non riescono a liberarsi da un amore che le sta uccidendo

Un amore che non cerco più
l’ho chiuso in un cassetto
per non buttarlo via
l’ho tolto dal mio letto
come una malattia

Un amore che non voglio più
come non voglio il veleno
che potrebbe uccidermi
come non voglio morire
perché voglio vivermi

(17.12.1991 Storia d’un leggero vento d’aprile)